Mutuo liquidità

Cosa si intende per mutuo liquidità e requisiti richiesti per poterlo richiedere.

mutuo liquidità

Il mutuo liquidità è una tipologia di finanziamento, assimilabile al prestito personale, che viene concesso normalmente da una banca ad un privato o impresa e permette di poter sostenere grosse spese dietro opportune garanzie, non dovendo specificare lo scopo del prestito.

Il mutuo liquidità rientra nella categoria dei mutui ipotecario, infatti permette al proprietario di una casa di richiedere una somma di denaro equivalente al valore dell’immobile, quindi è generalmente finalizzato per avere liquidità economica. Può essere erogato per le motivazioni più disparate solitamente per far fronte a spese impreviste o ad esigenze straordinarie.

La somma di denaro ricevuta in prestito può essere necessaria per estinguere prestiti o mutui in corso che hanno dei tassi superiori a quelli presenti sul mercato o hanno condizioni sfavorevoli; così la nuova rata del mutuo liquidità, più bassa, sarà pagata per estinguere un mutuo ipotecario o uno o più prestiti personali.

Il mutuo liquidità è ideale per liberi professionisti

Solitamente il mutuo liquidità è ideale per liberi professionisti, regolarmente iscritti all’albo, oppure per i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato e un’anzianità lavorativa di almeno sei mensilità. Generalmente per richiedere un mutuo liquidità finalizzato ad un’operazione di consolidamento dei debiti è obbligatorio fornire delle garanzie sostanziose come una busta paga per un lavoratore dipendente fisso, oppure il Modello Unico per misurare il reddito del libero professionista.

I requisiti per ottenere un mutuo liquidità, sono di norma:

  • alla scadenza del mutuo non avere un’età maggiore di 75 anni;
  • non aver subito protesti e non aver in corso procedure fallimentari o pignoramenti.

La restituzione del capitale viene regolamentata da un finanziamento di credito al consumo, la tipologia di tasso può essere variabile o fisso e l’importo minimo finanziabile massimo è del 50% del valore di perizia. Il mutuo liquidità ha una durata che può andare dai 5 ai 20 anni, a rate costanti che possono essere restituite anche con avendo un conto corrente in un’altra banca rispetto a quella dove è stato sottoscritto il mutuo. Questa tipologia di finanziamento è mediamente più cara, infatti, per cautelarsi dal maggiore rischio, la banca applica interessi più elevati, cioè uno spread superiore alla media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su