Tasso Bce ribassato all’1%, Euribor in calo

Tasso d’interessi del costo del denaro scende all’1%

Come già un mese fa, al debutto di Mario Draghi come presidente della BCE, oggi 8 dicembre si è deciso di tagliare il tasso di interesse del costo del denaro di 0,25 punti scendendo a quota 1%. Questa azione era attesa dagli specialisti del settore e non ha sorpreso più di tanto i mercati, che stanno focalizzando la loro attenzione sul vertice europeo di questi giorni che dovrebbe decidere le sorti dell’Europa.

L’inversione di rotta rispetto alla prima parte del’anno è netto, infatti si è tornato allo stesso livello di inizio 2011.

mario draghi e tasso bce

Per i mutui cosa cambia?

Purtroppo questa notizia non porta miglioramenti se non minimi sull’abbassamento del tasso Euribor che dovrebbe corrispondere al nuovo taglio del tasso BCE.

Quindi per tutti quelli che hanno sottoscritto un mutuo a tasso variabile la notizia è buona perchè dovrebbe portare ad un risparmio sulle rate del mutuo.

Per coloro i quali invece devono ancora accendere un mutuo, il momento rimane incerto per gli spread ancora un po’ troppo alti, anche se vengono compensati dai tassi di riferimento Euribor ed Eurirs piuttosto bassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su