Facebook Mutuionline 100 Twitter Mutuionline 100 Google + Mutuionline 100

In questo spazio vi aggiorneremo, fornendo dettagli aggiuntivi, sulle previsioni euribor e sui nuovi tassi soglia dei mutui previsti per l’ultimo trimestre 2012 (G. u. n.228 del 28 settembre 2012) da ottobre a dicembre.

E’ bene ricordare che: TASSO VARIABILE MUTUO = Componente Spread (in funzione del differenziale fra il tasso di rendimento di un bot italiano e quello tedesco) + Parametro di indicizzazione (ad es. Euribor, Tasso Bce)

Occupiamoci dei parametri di indicizzazione e degli ultimi aggiornamenti sui loro andamenti.

In che senso l’Euribor è un parametro MEDIO e quali sono le previsioni?

Ultimamente, molta attenzione è stata diretta ai cambiamenti previsti per il tasso Libor, parametro di indicizzazione per i mutui a tasso variabile sul mercato inglese, di rado applicato per il mercato italiano.  Noi ci concentreremo perciò sul tasso Euribor, più diffuso.  Le previsioni sul suo andamento sono tutt’altro che pessimistiche: sono prospettati, infatti, ulteriori tagli dell’indicatore che già sta toccando i minimi storici, un po’ per controbilanciare anche l’ormai famoso spread. Grande attesa per la prossima riunione del consiglio direttivo della Bce che si terrà il 4 ottobre (tasso attuale Bce:0,75%).

L’Euribor è sicuramente più rappresentativo del Libor, tenendo conto della numerosità di banche che contribuiscono alla sua determinazione. Il gruppo di banche italiane che, insieme ad altre 39, contribuiscono al fixing dell’Euribor sono, in particolare: Unicredit, Intesa San Paolo, Monte dei Paschi di Siena, UBI Banca.  Eventuali riforme del benchmark, per aumentare la sua rappresentatività reale, ci riguardano relativamente in quanto  l’incidenza del parametro di indicizzazione finale per il singolo risparmiatore (avvantaggiato ad es. da un aumento del tasso di rendimento dei fondi di investimento, indicizzato all’Euribor) o per il debitore (avvantaggiato, invece, ad es. da una riduzione di detto tasso) è comunque modesta, trattandosi di parametri medi. Le manipolazioni di mercato sono comunque in ogni caso sanzionate, a tutela e difesa del consumatore. Ed è da ri-sottolineare che trattandosi di medie incorporano tutti i valori più alti e bassi.

L’euribor, agganciato al tasso bce, misura praticamente il costo con cui i vari depositi vengono prestati da una una banca all’altra (funding bancario e comunicazione dei tassi da parte delle varie banche) andando ad incidere, di conseguenza, sull’onerosità del mutuo.

Sicuramente vi sarà capitato di osservare le centinaia di grafici sull’andamento presunto di tale tipologia di tasso. Quello che ci interessa dire è che solitamente le banche optano contrattualmente per:

Ma è ancor più importante osservare che:

Ecco, invece, gli ultimi aggiornamenti sui tassi soglia, considerando che la Banca d’Italia, in base alla legge 108/96 (ultime modifiche introdotte dal D.L. 70/2011)  deve determinarli trimestralmente.

Questo è il link direttamente dalle fonti ufficiali, dove potete trovare  il comunicato stampa e le relative tabelle differenziate per operazione:

http://www.bancaditalia.it/media/comsta/2012/Comunicato-stampa_27092012.pdf

Quali sono i dettagli più rilevanti da non trascurare nella lettura dei tassi-soglia ?

Lascia un Commento

Prestito ristrutturazione

Con l'introduzione del bonus del 50% per incentivare la ristrutturare la casa &egrave utile conoscere quale prestito personale richiedere e come procedere per avere una casa 'nuova'...

I pi&ugrave convenienti: Prestiti on line

Miglior Mutuo del mese

Ecco i Migliori Mutui del momento per tasso fisso e tasso variabile e anche per surroga! Calcola e confronta i preventivi per trovare quello pi&ugrave conveniente e risparmiare...

Fai subito un confronto

Ultimissima

Come lo spread influenza i mutui nel 2019 : Si sente tanto parlare di spread, soprattutto in questi periodi, ma qual è l’impatto che questo valore ...

Leggi altre Notizie