Facebook Mutuionline 100 Twitter Mutuionline 100 Google + Mutuionline 100

Il mercato dei mutui e dei prestiti è sempre interessato da continue innovazioni di prodotto. Il prestito ed il mutuo vitalizio sono degli speciali tipologie ipotecarie.

Quest’oggi ci dedicheremo ad una delle formule di derivazione anglosassone, introdotta recentemente sul mercato italiano:

Prestito vitalizio

 OFFERTA PRESTITI VITALIZI ALIPRESTITO S.P.A.

Aliprestito logoPer capire meglio le caratteristiche dei prestiti vitalizi, nati in Inghilterra ed introdotti in Italia solamente 6 anni fa, proponiamo un’offerta Aliprestito s.p.a.

Con tale formula di prestito viene posta un’ipoteca di primo grado sull’immobile. E’ richiesta, quindi, anche la presenza del notaio.

Solitamente, il finanziamento verrà cointestato anche al coniuge o convivente, se esistenti. Ciò è importante, dato che alla morte dell’uno, non si può obbligare l’altro a saldare il debito. Entro 10 mesi dalla morte dell’intestatario del prestito più longevo, gli eredi o aventi causa devono rimborsare il debito.

Se il valore del debito supera il valore economico dell’immobile, l’importo da rimborsare corrisponderà solamente a quello ottenuto dalla compravendita dell’immobile, non pretendendo in cambio nessuna differenza, a titolo integrativo.

Consigli per gestire con parsimonia il prestito vitalizio

Leggendo le caratteristiche di tale prestito, vi sorgerà a primo impatto un interrogativo. Ma tale prestito è molto rischioso, soprattutto perché gli interessi a capitalizzazione annuale genereranno il tanto contestato fenomeno dell’anatocismo (interessi su intessi). Qual è la convenienza per gli eredi o aventi causa, soprattutto se con problemi economici?

Ecco dov’è il trucco di un’ottimale gestione del proprio prestito: NON BISOGNA FAR DIMINUIRE IL VALORE ECONOMICO DELL’IMMOBILE, in relazione al debito.  In tale caso, gli eredi potrebbero ottenere molto di più dell’importo da rimborsare, accendendo un altro mutuo  o vendendo l’immobile ed incassando la differenza.

Anzi, può essere utile destinare parte di tale prestito ad aggiornare l’immobile alle nuove normative sull’ambiente, essendo abbastanza difficoltoso per le persone di una certa età accedere ai canali finalizzati tradizionali di prestito.

 

Prima risposta all'articolo. Commenta anche tu!

  1. giuseppe guerrizio
    9 Marzo 2015 alle 19:23

    si chiede un mutuo ipotecario vitalizio

Lascia un Commento

Prestito ristrutturazione

Con l'introduzione del bonus del 50% per incentivare la ristrutturare la casa &egrave utile conoscere quale prestito personale richiedere e come procedere per avere una casa 'nuova'...

I pi&ugrave convenienti: Prestiti on line

Miglior Mutuo del mese

Ecco i Migliori Mutui del momento per tasso fisso e tasso variabile e anche per surroga! Calcola e confronta i preventivi per trovare quello pi&ugrave conveniente e risparmiare...

Fai subito un confronto

Ultimissima

Come lo spread influenza i mutui nel 2019 : Si sente tanto parlare di spread, soprattutto in questi periodi, ma qual è l’impatto che questo valore ...

Leggi altre Notizie