Situazione mutui marzo 2012 e previsioni future

Marzo segnala che la primavera è alle porte e sarà una stagione molto delicata. Il mondo della finanza, non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo attende l’evolversi degli eventi. Eenti importanti che si susseguiranno in questi mesi.

Ci sono una serie di segnali positivi contro, però, molti più segnali negativi. I segni positivi arrivano dai mercati, sembra che la solidità del nostro paese a livello di finanze pubbliche abbia intrapreso la buona strada. Il costo purtroppo è stato quasi tutto a carico delle fascie più deboli. Il governo, cosiddetto tecnico, non ha ancora rilasciato un piano che ponga una dei tre pilastri di Monti, cioè l’equità, come prioritario. Cosa succederà, e se le promesse finalmente qualcuno saprà mantenerle lo vedremo presto.

Mutui marzo 2012

Mutui e acquisto della casa a marzo 2012

Per chi deve o vuole comprare la prima casa e ne ha le possibilità non possiamo che dirgli di pianificare molto bene l’investimento. Dalla scelta della casa alla stipula del mutuo, tutto l’iter deve essere organizzato in modo egregio per evitare sorprese e per fare le cose giuste per se stessi e per le proprie possibilità economiche. I tassi rimangono in linea con quelli dei mesi precedenti e le banche, dopo un inverno difficile, hanno approfittato delle continue iniezioni di liquidità a tassi agevolati della BCE. Infatti i tassi d’interesse e i Taeg dei migliori mutui sono in lieve discesa e questo fa buon sperare. L’euribor ed anche, in minor misura, l’eurirs continuano la loro discesa verso i minimi storici agevolando le transazioni e chi vuole stipulare un nuovo mutuo, soprattutto se a tasso variabile.

Ma come poter risparmiare sul mutuuo? Cosa conviene di più?

Come spesso consigliamo, il miglior modo di risparmiare è pianificare con molta attenzione la strategia da adoperare per scegliere la più conveniente offerta di prestito per la casa.

Gli ingredienti per tale formula possono riassumersi molto brevemente in questi punti: (per l’approfondimento visitare le pagine linkate)

  • Scelta del tipo di tasso d’interesse: il tasso variabile è sicuramente più conveniente nel breve periodo, ma rimane un’incognita sul lungo periodo.
  • Durata del finanziamento: ad una durata minore corrisponde un tasso d’interesse inferiore e quindi un risparmio, anche se bisogna fare più sacrifici essendo la rata mensili pi elevata.
  • Confronto dei preventivi di mutuo: fondamentale per trovare le migliori offerte del momento. Gli strumenti on line rimangono la risposta perfetta.
  • Mutuo on line: il risparmio è netto se si stipula un mutuo via web piuttosto che attraverso lo sportello tradizionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su