Mutui maggio 2012 situazione stabile, uno sguardo all’economia

I mutui oggi sono rimasti più o meno come un mese fa, con alcune banche disposte ad erogali con strette garanzie , mentre altre sono ancora al palo. Quindi niente di nuovo, ma siamo finalmente a maggio, mese dove tante cose possono variare.

situazione economica, Draghi

La situazione dell’economia e della politica sono arrivate alla svolta che gli esperti indicano già da diversi mesi come il mese delle conferme o del potenziale cambiamento: miglioramento o inasprimento della crisi?

La lotta tra neo-liberisti, fautori dell’odierna catastrofica situazione, tra tagli e rigore, tra pareggio di bilancio e fede dei “mercati”, quasi una cinesizzazione dell’Europa e dell’Occidente, contro i fautori di un nuovo “New-deal” alla Roosvelt che riuscì a risollevare l’America dopo la grande e disperata depressione del 1929 e che quindi ribaltò la situazione e che consentì a quel presidente di essere rieletto per 4 volte, si fa dura e diretta.

Infatti lo scontro è aperto su più fronti, eccone solo alcuni:

  • elezioni in Francia
  • caduta del governo Olandese
  • referendum in Irlanda
  • condanna storica a Rupert Murdoch
  • ritorno dell’innalzamento dello spread
  • richiami da organi internazionali a Mario Monti

In questo mese di maggio 2012 avremo una serie di segnali su cosa sta succedendo a livello europeo e mondiale su questo importantissimo scontro.

Cosa centra tutto questo con i mutui? Ovviamente, essendo i mutui un servizio per le famiglie che cercano casa è importantissimo capire come potrà essere il futuro. Abbiamo visto recentemente come in pochi mesi, da un accesso al credito abbastanza semplice, sia arrivata una forte difficoltà a stipulare un prestito per l’acquisto di un immobile. Oltre a questa difficoltà lo spread delle banche è aumentato arrivando a dei valori troppo alti che fortunatamente si sono riabbassati  solo a marzo. Ma lo spread dell’Italia ad aprile si è di nuovo alzato e l’economia sta peggiorando, quindi la cura Monti non ha funzionato e non funzionerà se non cambieranno rotta.

Trovare un buon mutuo per comprare casa è ancora fattibile e conveniente, ma già parlando di seconda casa, con l’introduzione dell’IMU, sembrerebbe non essere così un buon affare. Quindi si capisce come le scelte economiche e politiche dei governi europei ed italiano abbiano una ripercussione dirette sulle politiche delle banche per l’erogazione del credito e sul mercato immobiliare sulla convenienza di comprar casa o andare in affitto.

Approfondimenti importanti per tutti possono essere questi due recenti articoli che vi possono orientare nella scelta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su