Erogazioni Mutui in aumento nel 2011, mutuo con cap in testa

In Italia dopo due anni di crisi immobiliare e contrazione della domanda, le erogazioni di mutui ipotecari per l’acquisto della casa sono cresciute nel 2010. La Banca d’Italia ha diffuso un rapporto in cui è evidente il dato di crescita pari ad un 12% di prestiti immobiliari in più rispetto l’anno precedente, equivalente a 57 miliardi di euro.

Mutui con cap per acquisto casa

Che tipologie di tassi di mutui sono state scelte maggiormente?

Il grande successo lo ottengono i mutui con cap, ovvero quei mutui a tasso variabile con un tetto massimo alla rata. Questo probabilmente è dovuto alla maggiore convenienza del tasso variabile, ma con la voglia di tutelarsi ponendo una soglia massima in caso, e la tendenza degli ultimi mesi lo conferma, di un aumento del costo del denaro. Infatti, non deve sorprendere questa scelta, rispetto ai mesi precedenti il mutuo a tasso variabile, indicizzato alleuribor, è più “rischioso” dati i trend, ciò inteso come crescita sostanziosa della rata da pagare.

In una panoramica generale, anche con l’innalzamento del costo del denaro voluto dalla Bce, i connazionali continuano, a ben ragione, a preferire il tasso variabile rispetto al mutuo a tasso fisso.

Una nuova tendenza in ascesa è la richiesta di mutui a tassi misto, specificati alla stipula del contratto di prestito. Per la precisione sono finanziamenti che iniziano con un tasso variabile per un periodo d1 1 a 3 anni, a cui segue il cambio a tasso fisso per la rimanente durata del mutuo casa. Scegliendo il tasso misto con queste modalità, è un compromesso, che ha un risparmio nei primi anni per poi avere la tranquillita del tasso fisso degli anni successivi.

Ovviamente per ogni situazione è consigliato vivamente il confronto di più preventivi di mutuo. Si ritiene anche molto utile il calcolo della rata del prestito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su