Ristrutturare casa. Una scelta saggia e l’offerta di prestiti con Cariparma

Prestito ristrutturazione

Cominciamo con il presentarvi un prodotto di prestito dedicato alla ristrutturazione casa per farvi un quadro di come sono strutturate queste offerte delle banche. Di seguito, trovate le caratteristiche maggiori di un prestito dedicato da Cariparma.

“Gran prestito ristrutturazione casa Cariparma – Credit Agricole”

  • Si tratta di un prestito personale da un tetto minimo di 10.000 euro ad un tetto massimo di 50.000 euro.
  • Età non superiore a 70 anni
  • Durata del finanziamento da 19 a 72 mesi
  • No garanzie necessarie
  • TAN: 9% (Tassi effettivi globali medi riportati dalla banca d’Italia e validi fino al 30/09/2012 per la categoria altri finanziamenti alle famiglie ed alle imprese: 10, 79% – Tassi soglia su base annua: 17,48) vs TAEG: 9,974% (In caso di concessione di 50.000 euro in 60 mesi)
  • Possibilità di personalizzazioni ulteriori. Possibilità di scelta del tasso variabile
  • Spese istruttoria, comunicazione periodica, Imposta sostitutiva

Il perché del trend positivo prestiti ristrutturazione casa

Per chi vuol tenersi aggiornato sulle tendenze del settore, ecco alcune informazioni.

Nuova dinamica di mercato per il settore immobiliare: dal rapporto Abi relativo al mese di Agosto 2012 i prestiti e mutui casa hanno registrato un trend positivo superiore alla media europea, in controtendenza rispetto agli altri dati. E si punta, in gran parte dei casi, sulla ristrutturazione degli immobili, anziché sulla costruzione ex-novo (altrimenti emergerebbe anche una ripresa, di pari misura e contestuale, della compravendita immobiliare), e soprattutto dopo le ultime politiche urbanistiche incentrate sulla valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente, dando lo stop al consumo di suolo agricolo (obbligo di non cambiamento destinazione d’uso per 5 anni, in caso di aiuti di stato e premi comunitari). Bonus-incentivi del 50% per ristrutturazione ma soprattutto nuovi prestiti.

Mutuo casa Vs Prestito casa. Perché alcuni scelgono il mutuo?

Solitamente, secondo la classica distinzione fra mutui e prestiti, ancora non del tutto sfumata, quest’ultimi sono erogati per un importo minore (max 70.000 euro) e per una durata minore. Di fronte a maggiori benefici fiscali ed ulteriori possibilità concesse solo dal lato mutui, una larga fascia di persone che devono investire in misura elevata, ricorrono al prodotto-mutuo. Si richiedono, d’altra parte, maggiori garanzie, perchè le banche vogliono tutelarsi da possibili insolvenze.

Per concludere, la strada delle ristrutturazioni delle vecchie abitazione, rendendole anche più energeticamente efficienti, al posto di continue nuove costruzioni sembra essere rimasta l’unica alternativa sostenibile dopo anni e anni di nuova edilizia che ha cementificato il territorio intorno alle città togliendo verde e spazi agricoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su