Detrazioni Mutuo Prima casa nella dichiarazione dei redditi 2012

Come per tutti gli anni anche nel 2012 è stata confermata, fortunatamente, la detrazione la detrazione degli interessi passivi sul mutuo per l’acquisto della prima casa, cioè l’abitazione principale in cui si risiede.
detrazioni fiscali irpef
La chiusura della compra vendita dell’abitazione in oggetto può essere effettuata nell’anno precedente ed anche nell’anno successivo alla data ddi sottoscrizione del mutuo sulla prima casa. La detrazione Irpef sarà quindi pari al 19% degli interessi corrisposti alla banca per il rimborso del prestito immobiliare, ma avrà un tetto massimo di 4 mila euro. Anche nel caso del contratto di mutuo cointestato o nel caso limite di più contratti stipulati il limite massimo rimane comunque 4000 euro.

Da tener ben presente nel caso dell’intestazione a entrambi i coniugi, dove uno dei due è fiscalmente a carico dell’altro, la detrazione irpef degli interessi sul mutuo spetta a quest’ultimo per le due quote corrispettive.

Fondamentale, per aver accesso a queste detrazioni fiscali, è che la casa acquistata sia adibita ad abitazione principale entro un anno dall’acquisto dell’immobile.

Pure i cittadini che decidono di comprare un appartamento affittatto avranno diritto a questa detrazione, con il vincolo, poco simpatico a dir la verità, ma necessario, di notificare all’inquilino presente l’intimazione di sfratto per terminata locazione entro i tre mesi successivi all’acquisto della casa. Ovviamente bisognerà adibire l’immobile ad abitazione principale sempre entro l’anno dal rilascio.

Nel caso si è acquistato un immobile da ristrutturare e questo ha richiesto l’erogazione di un mutuo, la detrazione degli interessi comincerà solo quando si abiterà la casa come dimora principale e comunque entro due anni dall’acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su